Fotografie di forma circolare presentano tracce di vite passate, in ognuna di questi scatti familiari chiunque può trovare dei rimandi a ricordi personali.

L'immagine confusa e mossa ha la forza di raccontare senza dichiarare.

Su tutte le fotografie sono incise le lettere dell'alfabeto morse, che invadono l'immagine e la cambiano lasciando a loro volta una traccia: un messaggio.

Per leggere queste lettere bisogna comprendere il codice morse: chiunque lo conosca può comporre il proprio messaggio o trovarne uno già insito nelle immagini.

La forza della fotografia e dell'immaginario che sprigiona si unisce all'universalità del codice morse che lancia messaggi segreti a chi sa decifrarli.

Chiunque può scoprire il messaggio che in realtà cerca e la fotografia se ne fa veicolo.